Il nostro modo di pensare è caratterizzato da due diversi sistemi cognitivi. Il primo è intuitivo e automatico, chiamato anche “sistema impulsivo”. È molto rapido e viene usato quando, ad esempio, ci si intenerisce davanti alla vista di un gattino oppure, può essere addestrato tramite numerose ripetizioni, come quando si impara a giocare a tennis in modo “automatico”. Il secondo è più razionale, viene chiamato, infatti, “sistema riflessivo”. È più ponderato e lento, infatti viene associato al pensare. Ci permette di contrastare i sentimenti “viscerali” del sistema impulsivo, calmandoci di fronte a una situazione considerata pericolosa, come quando si prova paura in aereo dopo una turbolenza e ci si rilassa sapendo che in realtà gli aerei sono sicuri.

Nel 2015, Shane Frederick, professore presso la Yale School Management, ha ideato un “test di riflessione cognitiva” con lo scopo di capire come funzionasse il pensiero intuitivo. Il test è molto breve e costituito da sole 3 domande ma, nonostante ciò, è stato considerato uno strumento utile per predire le scelte effettuate nel test di decision-making.

Ora provate a fare il test!

Ecco le 3 domande, per ognuna date una risposta spontanea, la prima che vi viene in mente. Dopo fermatevi a riflettere.

  1. Una racchetta e una pallina costano complessivamente 1,10 euro. La racchetta costa 1 euro in più della pallina. Quanto costa la pallina?
  2. Se 5 macchine impiegano 5 minuti a fabbricare 5 arnesi, quanto tempo impiegano 100 macchine a fabbricare 100 arnesi?
  3. In un lago c’è una macchia di ninfee. Ogni giorno, le dimensioni della macchia raddoppiano. Se ci vogliono 48 giorni affinché la macchia ricopra l’intero lago, quanto tempo ci vuole perché la macchia copra metà del lago?

Quali sono le vostre risposte? La maggior parte delle persone risponde 10 cent, 100 minuti e 24 giorni. Queste soluzioni fornite d’impulso sono sbagliate.

Le RISPOSTE CORRETTE sono 5 cent, 5 minuti e 47 giorni e se solo ci si fosse fermati a riflettere ci si sarebbe accorti dell’assurdità delle risposte precedenti. Infatti, se la pallina costasse 10 cent, allora la racchetta costerebbe 1,20. Le macchine, invece, non impiegano 100 minuti ma 5, poiché 1 macchina impiegherà sempre 5 minuti a fabbricare un arnese. Per finire, se l’intero lago viene coperto in 48 giorni, e ogni giorno le dimensioni raddoppiano, ci vorranno, quindi, 47 per vedere metà lago coperto.

Chiaramente chi ha più dimestichezza con la matematica, o i ragionamenti logici, è più avvantaggiato nell’esecuzione del test. È chiaro, comunque, che quando si agisce d’impulso spesso si sbaglia, ecco perché bisogna sempre fermarsi a riflettere prima di una decisione importante.

FONTE: Thaler, R. H. Sunstein, C. R. (2019). La spinta gentile: la nuova strategia per migliorare le nostre decisioni su denaro, salute, felicità. Milano: Giangiacomo Feltrinelli Editore.